Stampa questa pagina

L’OGI a Spoleto

Informazioni aggiuntive

  • Data: Domenica, 02 Luglio 2017
  • Ora: 20:30
  • Luogo: Piazza del Duomo, Spoleto (PG)

Il Festival dei Due Mondi, giunto quest’anno alla sua 60a edizione, ospita nuovamente l’Orchestra Giovanile Italiana in un’occasione altamente significativa, ad un anno dai tragici eventi sismici che hanno tanto duramente colpito il centro Italia. L’OGI parteciperà infatti alla prima esecuzione assoluta del nuovo Requiem - Stringeranno nei pugni una cometa per soli, coro e orchestra, commissionato dal Festival a Silvia Colasanti.
Per l’Orchestra Giovanile sarà un’importante occasione formativa, oltre che di crescita umana, perché si troverà al centro di una complessa organizzazione musicale, ed i giovani strumentisti vivranno l’emozione di un grande debutto. Per la seconda volta l’orchestra si confronta con l’eleganza e la profondità della scrittura di Silvia Colasanti, che già nel 2013 aveva scritto per l’OGI Responsorium, eseguito alla Konzerthaus di Berlino in agosto e premiato come migliore nuova composizione all’interno del festival Young Euro Classic.
Il Requiem, nel quale i testi latini della messa sono interpolati con nuovi testi della poetessa Mariangela Gualtieri, ha una struttura oratoriale, con diversi personaggi: la mezzosoprano Monica Bacelli sarà Cuore ridotto in cenere, la poetessa Gualtieri, nel ruolo di voce recitante, sarà La dubitante, l’International Opera Choir, diretto da Gea Garatti, sarà il Coro di chi non dubita e Richard Galliano, col suo bandoneon, Respiro della terra.
A coordinare il tutto un giovane e lanciatissimo direttore francese, Maxime Pascal, che grazie all’interesse per l’integrazione tra musica e tecnologia ha già realizzato importanti obiettivi professionali, entrando in contatto con musicisti come Pierre Boulez e George Benjamin. Nel 2014 Pascal ha conquistato il Premio Nestlé e Festival di Salisburgo per giovani direttori, e da allora è ospite di compagini prestigiose e festival di primo piano.