Il corso ha come obiettivo l’acquisizione delle conoscenze tecniche e competenze di base tali da consentire di suonare da soli, in piccole o medie formazioni e large ensemble, esprimendosi in un linguaggio personale ma anche consapevoli degli aspetti stilistici e formali relativi alla musica jazz.

 

A tal fine verrà affrontato lo studio del repertorio più rappresentativo dello strumento – incluso quello d’insieme – e delle relative prassi esecutive. Gli obiettivi dovranno essere raggiunti anche favorendo lo sviluppo mnemonico e della capacità percettiva dell’udito, con l’acquisizione di specifiche conoscenze dei modelli organizzativi, compositivi ed analitici della musica e della loro interazione.

In particolare questo corso si propone di stimolare gli studenti a raggiungere un apprezzabile sviluppo di competenze e abilità come la lettura a prima vista, l’acquisizione e approfondimento della tecnica strumentale, di improvvisazione e di lettura in differenti generi e stili attraverso esercizi, studi, trascrizioni e analisi del repertorio per batteria in campo jazzistico e non.

PROGRAMMA DI AMMISSIONE AI CORSI DI STRUMENTO JAZZ

Piano di studio

Andrea Melani ha iniziato a suonare nel 1989 con Stefano Bollani e Antonio Licusati. Il Trio ha collaborato con molti musicisti italiani: Enrico Rava, Paolo Fresu, Marco Tamburini, Pietro Tonolo, Fabrizio Bosso, Stefano Di Battista, Emanuele Cisi, Kenny Wheeler.

Nel 1991 una tournée lo porta nella Germania dell'est con il sassofonista d'avanguardia Mattias Schubert.

Membro del quartetto Maurizio Giammarco "Heart quartet" dal 1993 al 1997, ha registrato per Soul Note e Blue Note.

Nel 1996 suona nel progetto "Naples in Jazz" di M. Giammarco, con Paolo Fresu, Franco D'Andrea, Furio Di Castri, con un'orchestra d'archi al Nuoro Jazz Festival.

Nel 1997 ha suonato con Dave Liebman "Coltrane meditation" con il suo gruppo e “Tributo a Miles Davis” con Franco D'Andrea e Marco Micheli.

Trasferitosi a New York nel 1997, ha l'opportunità di scoprire e suonare una vasta gamma di generi musicali (funk, africana, hip hop etc.), comprese la musica sperimentale e improvvisata.

Tornato in Italia nel 1999, diventa membro del Dinamitri Jazz Folklore suonando e registrando con Tony Scott, Sadiq Bay, Amiri Baraka. Suona al Festival au desert in Mali nel 2011, con Tartit, e Bombino e dal 2006 con Open Combo di Silvia Bolognesi.

Negli ultimi quindici anni è membro di numerosi gruppi: Ju Ju Sound, Emanuele Parrini Quartet, Bulk (M. Avanzini, G. Baldacci), Roundtrip Trio (Piergiorgio Pirro e Matteo Anelli), Tony Cattano Naca Quartet e Piero Frassi Trio, con il quale ha registrato con Phil Woods e Lee Konitz, Riccardo Zegna Trio e Sestetto.

Ha suonato con: Steve Lacy, Horace Parlan, Michael Moore, Pierre Drevet, Massimo Urbani, Bruno Tommaso, Enrico Pieranunzi, Giovanni Tommaso, Gianni Basso, Ed Newmaster, Rasul Sidik, Ikue Mori, Gegé Telesforo, J.D.Hallen, Eddie Henderson, William Parker, James Newton, Phil Markowitz, Vic Juris, Stefano Battaglia, Tino Tracanna, Tiziana Ghiglioni, Luca Flores, Rita Marcotulli, Paolino Dalla Porta, Gianluca Petrella, Ares Tavolazzi, Gilad Atzmon, Flavio Boltro, Rob Brown, Lewis Barnes, Sabir Mateen, Oum, Rosario Giuliani, Franco Cerri.