Approfondimento della tecnica strumentale attraverso stilemi e linguaggio jazzistico, e acquisizione delle conoscenze tecnico-stilistiche necessarie a consentire l’interplay in ensemble sono gli obiettivi di questo corso.

A tale scopo particolare rilievo sarà dato all’ascolto e allo studio del repertorio più rappresentativo dei due strumenti, in solo e in ensemble, e delle relative prassi esecutive.

La lettura a prima vista, l’acquisizione e l’approfondimento della tecnica strumentale e, nello specifico, del linguaggio dell’improvvisazione completano gli obiettivi che il corso si propone di perseguire.

PROGRAMMA DI AMMISSIONE AI CORSI DI STRUMENTO JAZZ

Piano di studio

Nico Gori (clarinettista, saxofonista, arrangiatore, compositore), nato a Firenze nel 1975, ha cominciato lo studio del clarinetto all’età di 6 anni e quello di saxofono e pianoforte all’età di 10. Inizia molto giovane ad esibirsi grazie a collaborazioni in ambito jazz, classico e della musica pop. Ha suonato e inciso, fra gli altri, con Tom Harrell, Fred Hersch, Stefano Bollani e la Vienna Art Orchestra. Ha all’attivo sette album come band leader e più di cento come side man.

"He has one of the greatest clarinet sounds in jazz and is a fearless improviser." Fred Hersch (pianista)

"Nico Gori is the best jazz clarinetist in the world. He has more than the others (Daniels, de Franco, Goodman, Wichman) in his fantastic imagination and variety in his playing.". Svend Assmussen (violinista)