Direttore


Nato a Salisbury, in Inghilterra, Jeffrey Tate ha studiato medicina all’Università di Cambridge, ma la passione per la musica lo ha portato presto ad abbandonare la professione medica e a entrare, nel 1970, nello staff del Covent Garden.

Nel 1976 è stato assistente di Pierre Boulez a Bayreuth e, dopo un’esperienza a fianco di Herbert von Karajan a Salisburgo, ha esordito nel 1978 sul podio dell’Opera di Göteborg con Carmen. L’enorme successo di questo debutto ha segnato l’inizio di una fulminea e fortunata carriera, che lo ha visto sul podio dei più prestigiosi teatri d’Opera internazionali, tra cui: Paris Théâtre du Châtelet, per Lulu e Peter Grimes; Opéra Bastille, per Aufstieg und Fall der Stadt Mahagonny, Wozzeck, Billy Budd; Palais Garnier, per Così fan tutte; Londra Covent Garden, per Idomeneo, Manon, Così fan tutte, Capriccio, Carmen, Lohengrin, Les Contes d’Hoffmann e Fliegender Holländer; New York Metropolitan, per Don Giovanni, Lulu, Mahagonny; Génève Grand Théâtre, per Lulu, Nozze di Figaro, Turn of the Screw e Ariadne auf Naxos; Wiener Staatsoper, per Rosenkavalier.  Jeffrey Tate ha inoltre diretto un importante Ring a Köln e poi a Parigi con l‘Orchestre National de France; proprio questo Ring è stato ripreso dalla Australian Opera di Adelaide in prima esecuzione nella storia australiana. In Italia il M° Tate è stato Primo direttore ospite e poi Direttore onorario dell’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino, dove ha diretto fra l’altro Oedipus rex, Die Schöpfung e Die Meistersinger von Nürnberg. Nel 2002 il suo debutto al San Carlo di Napoli, con l’opera Königskinder di Humperdinck, gli è valso il premio della critica musicale italiana "Franco Abbiati". Nominato Direttore musicale è rimasto al San Carlo fino al 2010 ed ha diretto oltre a numerosi concerti, Le Nozze di Figaro, Die Walküre, Falstaff, Candide, L’Enfant et les Sortilèges, Peter Grimes e Entführung aus dem Serail. Sempre in Italia ha diretto: a Roma, Der fliegende Holländer e Hänsel und Gretel; a Torino, Ariadne auf Naxos, Capriccio; alla Scala, Peter Grimes, Rosenkavalier, Tannhäuser e Ariadne auf Naxos; a Venezia, Walküre, Siegfried, Götterdämmerung. In campo sinfonico il M° Tate ha diretto e continua a collaborare con tutte le più importanti e prestigiose orchestre internazionali, tra cui: London Symphony, Berliner Philharmoniker, Mozarteum-Orchester, Dresdner Philharmoniker, Maggio Musicale Fiorentino, Accademia Santa Cecilia di Roma, Orchestre de Paris, Yomiuri Nippon Symphony, Boston Symphony Orchestra, Cleveland Orchestra, oltre alle Orchestre Sinfoniche di Toronto, Montreal, Melbourne e Sydney. Discografia: Arabella, Hänsel und Gretel, Les Contes d’Hoffmann, Lulu; di Mozart, i Concerti per pianoforte con Mitsuko Uchida e le Sinfonie con English Chamber Orchestra; di Elgar, le più importanti composizioni per orchestra con la London Symphony Orchestra; di Mendelssohns, Sommernachtstraum con i Rotterdamer Philharmoniker. La Francia gli ha conferito i titoli di Chevalier de la Légion d’Honneur e di Chevalier des Arts et des Lettres; l’Inghilterra quello di CBE (Commander of the British Empire).