Teoria e tecnica dell’interpretazione scenica - triennio

CaMu – Casa della Musica di Arezzo
Arte scenica – triennio di canto

 

Aldo Tarabella è regista di opera lirica, docente di arte scenica legato alla formazione di giovani cantanti, compositore di opera per il teatro, per il cinema e per il balletto, oggi direttore artistico del Teatro del Giglio. Ha scritto per la Royal Academy di Londra, l’Orchestra Sinfonica di Cannes, l’ORT – Orchestra della Toscana, il Festival di Nuova Consonanza di Roma, la RAI-RadioTelevisione Italiana, il Festival dei Due Mondi di Spoleto ed il Mozarteum di Salisburgo. Dopo la collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano dove firma, tra le altre, le musiche del Faust-Framenti seconda parte, per la regia di Giorgio Strehler, nel teatro e nel cinema lo ricordiamo col regista russo Nikita Mickalkov per le musiche del film Oci Ciornie e dell’allestimento di Pianola meccanica al Teatro Argentina di Roma con Marcello Mastroianni. Ha composto per Paolo e Vittorio Taviani una suite eseguita a Bruxelles, sotto l’alto patrocinio dell’Ambasciata d’Italia. Frequenti i suoi lavori per il balletto, come le collaborazioni con il coreografo Micha von Hoekhe in Guitare e Voyage. Come autore e regista di proprie opere liriche: Clown, su commissione dell’ORT – Orchestra della Toscana, diretta da Antonio Ballista; Arlecchino, per conto dell’Accademia Chighiana di Siena; per la Accademia di Santa Cecilia di Roma, le opere Il Maestro cantore, Il pianeta della verità. Al Parco della Musica di Roma su commissione del CIDIM – UNESCO ha debuttato con un nuovo titolo, Opera bestiale, programmato, tra i molti Enti Teatrali e Sinfonici, al Teatro Regio di Torino e al Teatro Comunale di Bologna. Le sue opere sono edite dalla Casa Musicale Sonzogno di Milano.
Regie liriche di repertorio: L’arca di Noè di B.Britten; Lo scoiattolo in gamba di Nino Rota, Hansel e Gretel di Humperdinck, Il flauto magico di W.A.Mozart per l’ORT-Orchestra della Toscana, direttore Myung Chung; nel 2000 Suor Angelica, direttore Bruno Bartoletti, in occasione delle celebrazioni pucciniane a Lucca. Nel 2002 ha firmato come regista la prima ripresa moderna dell’opera Malavita di Umberto Giordano, allestita dal Teatro Umberto Giordano di Foggia, de Il barbiere di Siviglia a Toronto per il Royal Opera Canada, della Medium di Menotti per la Stagione Lirica di Jesi. Firma la regia di Marcella di Umberto Giordano insieme a Bruno Bartoletti; riprende Bohème per i teatri Coccia di Novara, il Teatro Sociale di Mantova, Donizetti di Bergamo, Bolzano e Teatro Alighieri di Ravenna. Ritorna con successo, in una edizione speciale, all’Abbazia di San Galgano-Siena con il Flauto Magico; è in Spagna con Cavalleria Rusticana di Mascagni, al Teatro Laboral nell’arena di Gjion; a Mantova, Teatro Sociale, con il Barbiere di Siviglia. Cura la regia de L’Isola dei papåpagalli, commedia musicale legata al personaggio del Signor Bonaventura, dedicata a Sergio Tofano e a Nino Rota, al Teatro Metastasio di Prato e nella tournée nazionale. Debutta in Sicilia con La traviata di G. Verdi in collaborazione con il Teatro San Carlo di Napoli; è regista di Manon Lescaut per il progetto lirico delle Fondazioni all’opera, di Ascoli, Chieti, al Teatro dell’Aquila di Fermo. Per il progetto “All’opera!! Expo di Milano, nuova progettualità verso un teatro mobile nel mondo della lirica”, cura la regia del Il Barbiere di Siviglia di Rossini, con debutto presso la Stagione dell’Opera Giocosa di Savona e Teatro Pavarotti di Modena. Compone Il Servo padrone, ideale continuazione del celeberrimo intermezzo della Serva Padrona, opera registrata per la Brilliant Classic; la sua nuova opera Pinocchio su commissione del KOpera House – Corea del Sud, opera che stabilmente sarà rappresentata nel Parco internazionale coreano, dedicato al famoso burattino. Con i Teatri di Lucca, Ravenna e Piacenza, è regista de La Cenerentola di G. Rossini con un allestimento a ricordo dello scenografo Lele Luzzati. Per L’Art Center di Seul, la regia di Manon Lescaut di Puccini. La regia di Madama Butterfly al Teatro Lirico di Cagliari, direttore Donato Renzetti e il debutto di Rondine di G.Puccini a SanPietroburgo, opera mai rappresentata in Russia. Direttore artistico del Teatro del Giglio dal 2000 al 2008 e dal 2013 ad oggi. È docente di arte scenica presso la Scuola di Musica di Fiesole.