Due giovani strumentisti della Scuola condividono il 1° agosto (ore 19.30) un intenso momento di musica sulla Terrazza del Teatro Romano. Sono il violinista Amedeo Ara, allievo di Èva Erna Szabó, e la chitarrista Giovanna Carrillo Fantappiè, allieva di Piero Di Giuseppe.

Il concerto si apre con una versione per violino e chitarra dell'anonima, celebre canzone inglese Greensleeves to a ground, realizzata dal chitarrista compositore Jean-Maurice Mourat; si prosegue con l’esecuzione di brani solistici, con estratti dall’impervia Terza Partita di Bach per violino e due impegnative pagine per chitarra, mentre nel finale i due giovani musicisti si riuniscono nuovamente per eseguire la Sonata n. 1 in la minore per violino e chitarra, uno dei 18 lavori dedicato a questo particolare ensemble da Niccolò Paganini.

Anonimo XVII sec.
Greensleeves to a ground
arr. Jean-Maurice Mourat

 

Johann Sebastian Bach (Eisenach 1685 – Lipsia 1750)
dalla Partita n. 3 in mi maggiore BWV 1006
Preludio
Loure
Gavotte en Rondeau

 

Heitor Villa-Lobos (Rio de Janeiro 1887 – Rio de Janeiro 1959)
Preludio n. 4

 

Eduardo Sainz de la Maza y Ruiz (Burgos 1903 – Barcellona 1982)
Campanas del alba

 

Niccolò Paganini (Genova, 27 ottobre 1782 – Nizza, 27 maggio 1840)
Sonata n. 1 in la minore per violino e chitarra dal “Centone di sonate”
Larghetto – Allegro maestoso
Allegro

Duo chitarra e violino
Amedeo Ara violino
Giovanna Carrillo Fantappiè chitarra

Ingresso libero