IL RINNOVO DELLE CARICHE FIESOLANE

Per le modalità di presentazione delle domande di candidatura alle cariche di Direttore Artistico e Sovrintendente della Scuola si prega di prendere visione di questa pagina

Chiudi
 
 
 

Lo stage estivo dell’Orchestra dei Ragazzi

Ospite del Santuario di Soviore, l’Orchestra dei Ragazzi avrà il suo stage estivo dal 24 al 29 luglio a Monterosso. L’incanto delle Cinque Terre sarà lo scenario di un’intensa attività per i giovani strumentisti della Scuola ed il loro direttore-docente Edoardo Rosadini, non solo in orchestra ma anche nelle varie formazioni d’archi: a Vernazza (Chiesa di San Francesco) saranno di scena il 26 luglio (ore 21.15) il Quartetto Dissimilis e il Quartetto Contrarco che si cimenteranno con l’olimpica classicità di Mozart e Haydn, mentre l’Evolution Quartet eseguirà Tutto diviene follia della compositrice napoletana Alessandra Bellino. Il giorno successivo, al Castello di Riomaggiore, lo String Soviore Ensemble affronterà il Concerto Brandeburghese n. 3 di Bach e i quartetti Sine Tempore e Hyde interpreteranno opere di Schubert e Beethoven.
L’Orchestra dei Ragazzi si riunirà per un primo concerto venerdì 28 luglio (ore 21:00 Santuario di Nostra Signora - Località Soviore, Monterosso al Mare (SP)) per poi esibirsi nel gran finale il 29 luglio (21.15) al Molo dei Pescatori. Il concerto, che è tra gli eventi del XXXVI Festival Internazionale di Musica Cinque Terre, si tiene nell’ambito di Monterosso: un mare di libri, salotto letterario organizzato dal Comune di Monterosso e dal Consorzio Turistico Cinque Terre con il sostegno del Parco Nazionale delle Cinque Terre e dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale. Il programma accosta l’Introduzione dell’oratorio La creazione di Haydn al Concerto per violino e oboe BWV 1060 di Bach, (soliste la violinista Matilde Urbani e l’oboista Emilia Galli); tre celebri ouverture operistiche ed una selezione dalle Enigma Variations di Elgar completano l'offerta musicale, che metterà in luce gli splendidi risultati dell’intenso lavoro di quest’anno.