La ventesima edizione di Italian Brass Week, manifestazione di grande e consolidato successo, è ospitata dalla Scuola e si tiene tra il 21 e il 28 luglio con il titolo La bellezza sublime della Genialità, che intende omaggiare il 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci.

Moltissimi i concerti in programma, che coinvolgono insegnanti ed allievi nelle più varie compagini e comprendono prime esecuzioni di nuove composizioni.
Per la prima volta nella storia del Festival, RAI Radio Classica seguirà tutta la sezione concertistica: si inizia con Lunar Love, il concerto di inaugurazione -il 21 luglio (ore 20.00) al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino- che vedrà protagonisti gli Ottoni del Maggio Musicale Fiorentino e Apulian Youth Symphony Orchestra, sotto la direzione di Teresa Satalino. Dedicato alla luna, nel 50° anniversario dell'atterraggio di Apollo 11, il concerto prevede l’esecuzione in prima assoluta del poema sinfonico per grande orchestra The great leap, composto su commissione del festival dal pluripremiato Francesco Traversi.

Il Festival si apre con il Concorso internazionale Wings to Talent, attraverso cui i giovani musicisti possono concorrere all’assegnazione delle borse di studio offerte da ANBIMA (Associazione Nazionale delle Bande Italiane Musicali Autonome, dei Gruppi Corali e della Musica Popolare Italiana) e mettersi alla prova in un contesto di grande prestigio; il vincitore assoluto terrà un concerto premio come solista con l’Orchestra da Camera Fiorentina nella stagione 2019/20.
La giuria è composta dai musicisti che, durante la settimana, terranno le masterclass dedicate ai giovani strumentisti provenienti dall'intero pianeta.
Per i corni ci saranno Dale Clevenger, Luca Benucci, Eric Terwilliger, Arkady Shilkoper e Giovanni Hoffer; per le trombe Omar Tomasoni, Ruben Simeo, Andrea Tofanelli, Rex Richardson, Andrea Dell'Ira, Claudio Quintavalla e Emanuele Antoniucci; per i tromboni Zoltan Kiss, Alain Trudel, Peter Moor, Antonio Sicoli e Gabriele Malloggi; per le tube Roger Bobo, Daniele Perantoni, Jens Bjørn Larsen e Mario Barsotti.

Grazie agli accordi con Fondazione Don Gnocchi e Ospedale Careggi di Firenze, il festival porta la musica degli ottoni anche nei due presidi di cura, con i concerti mattutini Armonia apollinea.

Gli innumerevoli eventi coinvolgeranno anche la città natale di Leonardo, fino al gran finale, il 28 luglio alle 18.30 con Leonardo on the Boat, un happening musicale sulle barche storiche dei Renaioli fiorentini: tre barche, cento solisti e due direttori daranno vita ad uno spettacolo unico ed emozionante.

L’energia organizzativa di Luca Benucci, anima del festival, è ampiamente testata dai risultati delle precedenti edizioni di Italian Brass Week, che nel 2018 ha visto la partecipazione diretta di studenti provenienti da ben 40 diversi paesi e un vero boom sui social, dove oltre 300.000 persone hanno visto i video dei vari concerti e live masterclass.

 


Per approfondimenti e iscrizioni