Gli oltre 1300 allievi della Scuola e i 250 insegnanti rivolgono la maggior parte delle loro richieste alla Segreteria didattica, nucleo organizzativo dell’istituzione e collettore dell’ampia offerta formativa fiesolana. Ne è responsabile Stefania Parigi, che si occupa in particolare del Triennio,

mentre Valentina Trambusti segue le attività dei Corsi di Perfezionamento, i progetti Erasmus e i Bienni insieme a Gabrio Bencini, il quale cura anche le attività formative dell’Orchestra dei Ragazzi e dell’Orchestra Galilei. Camilla Deiana offre informazioni e assistenza organizzativa ad allievi e docenti, e li supporta nell’uso dei registri elettronici, mentre Nastaran Aminian gestisce la prenotazione delle aule e partecipa alle lavorazioni connesse alle esigenze del Triennio e ai corsi per i 24 Crediti Formativi AFAM.
Collaborano con la segreteria didattica anche Stefano Miccinesi, che si occupa dell’assistenza tecnologica, del noleggio degli strumenti e della logistica delle aule e Maria Grazia Martelli, che segue la Festa della Musica, è responsabile dell'ECMA Session – Fiesole e coordina le attività del Corso Speciale di Quartetto. Infine Elena Gabbanelli offre l’assistenza organizzativa presso la CaMu di Arezzo.

“La divisione dei compiti tra i vari membri dello staff della segreteria è senz’altro uno dei punti di forza dell’ufficio” spiega Stefania Parigi, “ma lo è anche l’elasticità, che permette a tutti di essere all’occorrenza intercambiabili. Così possiamo fronteggiare gli imprevisti, risolvendo rapidamente le questioni che gli allievi pongono non di rado immediatamente a ridosso delle scadenze”.

Nell’anno della pandemia l’inevitabile e massiccio incremento dell’informatizzazione delle procedure ha richiesto alla segreteria ulteriori sforzi: la didattica a distanza, gli esami online, il contingentamento degli accessi e la necessità di tracciare le presenze hanno comportato l’esigenza di riorganizzare le attività, individuare e testare varie piattaforme informatiche, imparare ad usarle e spiegarne le funzionalità a docenti ed allievi.
Durante il lockdown la segreteria ha inoltre seguito gli studenti fiesolani che stavano frequentando l’Erasmus in varie città europee, divenendo per loro un punto di riferimento per organizzare la permanenza all’estero oppure il complicato rientro.