Dal 2014 il Centro di Documentazione Musicale della Toscana ha sede nella biblioteca della Scuola. Sostenuto dalla Direzione Cultura e Ricerca della Regione - in collaborazione con la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana – il Ce.Do.Mus sta creando la prima mappatura sistematica delle raccolte musicali conservate sul territorio regionale, localizzando spartiti e partiture manoscritte e a stampa, libretti d’opera e libri di argomento musicale.

Ad oggi sono stati identificati oltre 400 fondi musicali, prodotti dal Cinquecento ai nostri giorni ad uso di compositori, cantanti, musicologi, didatti, collezionisti ma anche cappelle musicali, filarmoniche e bande, cori, istituti culturali e scuole.
Si tratta di un patrimonio di inestimabile valore storico e musicale, che affonda le sue radici nella cultura toscana e che ci racconta, attraverso le migliaia di carte pentagrammate, di testi per musica e di pubblicazioni librarie, quanto la Musica sia capace fecondare la vita culturale della comunità.

Sul sito del Ce.Do.Mus Toscana è possibile consultare la mappa georeferenziata regionale, mentre con la ricerca dedicata sul database on-line si trovano informazioni su singoli fondi musicali.

Inoltre un intero armadio custodisce nella biblioteca della Scuola pubblicazioni riguardanti le fonti e la storia della musica toscana, ed una postazione di ricerca permette agli utenti di compiere rapide esplorazioni e reperire i materiali.

Partecipa anche tu al censimento!
Segnalaci fondi musicali toscani scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..