News 2021

Le iscrizioni dell’OGI

Si sono appena chiuse le iscrizioni alle selezioni per entrare a far parte dell’Orchestra Giovanile Italiana 2022, registrando l’elevatissimo numero di 313 candidati.
La pandemia ha fortemente penalizzato le attività orchestrali, ed è grande il desiderio dei giovani musicisti di rimettersi in gioco; il progetto formativo OGI continua ad attrarli sia per l’elevata qualità della proposta sia per gli ottimi risultati ottenuti da coloro che vi hanno partecipato negli anni.

Francesco Mattioli secondo a Porcia

Si è concluso sabato 13 novembre il 31° Concorso Internazionale Città di Porcia, dedicato quest’anno al corno: nella terna dei finalisti che affrontavano la prova con orchestra c’era Francesco Mattioli, che si è perfezionato a Fiesole nella classe di Guido Corti e dal 2013 al 2015 ha fatto parte dell’Orchestra Giovanile Italiana.

Masterclass gratuite per i migliori archi dell’OGI 2022

Un’ulteriore, straordinaria opportunità si offre ai giovani musicisti che frequenteranno l’Orchestra Giovanile Italiana: oltre alla preparazione strumentale all’interno del corso di formazione orchestrale, per i migliori tra gli archi si prevede la possibilità di partecipare - in qualità di allievi effettivi - ad alcune masterclass che saranno tenute presso la Scuola da illustri esponenti del mondo concertistico internazionale.

Paolo Ferraris Co-Principal Flute alla Gürzenich-Orchester

Ancora una buona notizia dai giovani musicisti che hanno frequentato i corsi di formazione dell’Orchestra Giovanile Italiana: pochi giorni fa il flautista Paolo Ferraris - che aveva partecipato alle attività dell’OGI 2014 e 2015 - ha vinto il Concorso come Co-Principal Flute alla Gürzenich-Orchester di Colonia, presso la quale lavora già da un anno dopo aver vinto l’audizione.

Vieri Piazzesi vince il concorso all’Accademia Nazionale di S. Cecilia

È cresciuto alla Scuola, seguendo tutte le tappe formative che a Fiesole consentono precoci e continuative esperienze cameristiche ed orchestrali: Vieri Piazzesi si è diplomato sotto la guida di Alberto Bocini ed è attualmente docente supplente del corso di contrabbasso, ma lo festeggiamo come vincitore del concorso bandito dall’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, una delle orchestre più prestigiose del nostro Paese.

Daniele Colossi nella banda dell’Aeronautica Militare

Il 30 giugno scorso Daniele Colossi, prima tromba dell’Orchestra Giovanile Italiana dal 2008 al 2010, ha partecipato al primo concerto ufficiale della Banda dell’Aeronautica Militare in qualità di maresciallo, ma soprattutto come primo flicorno soprano, dopo aver vinto un impegnativo concorso.
“Il sogno inseguito da una vita”, scrive Daniele su Facebook; la Scuola è felice di aver contribuito a far avverare il sogno, e si complimenta vivamente con lui.

Michele Carrara primo clarinetto a Lille

Prosegue la serie dei giovani strumentisti che hanno frequentato i corsi dell’Orchestra Giovanile Italiana e si fanno onore in Europa raggiungendo ambìti traguardi professionali: stavolta si tratta di Michele Carrara, talentuoso clarinettista bresciano nato nel 1996 in una famiglia di musicisti, che ha vinto il concorso per il ruolo di primo clarinetto nell’Orchestre National de Lille (Francia).
Complimenti vivissimi!

Boom di iscrizioni all’OGI

Numeri da record assoluto per le iscrizioni alle audizioni dell’Orchestra Giovanile Italiana!
La risposta entusiastica dei giovani strumentisti, che negli ultimi giorni prima della scadenza delle domande si sono prenotati in massa, è un segnale di grande fiducia

Le audizioni dell’Orchestra Giovanile Italiana

Se sei un giovane strumentista e desideri incrementare la tua preparazione frequentando il corso di qualificazione per l’attività in orchestra e vivendo anche le intense emozioni del palcoscenico, l’Orchestra Giovanile Italiana è il progetto formativo che fa per te!

Chiquito spalla dell’ORT

Il risultato del concorso bandito dall’Orchestra della Toscana per il ruolo di violino di spalla rende la Scuola particolarmente orgogliosa: la vittoria è andata infatti ad un musicista che a Fiesole ha compiuto una parte importante del suo percorso formativo, William Esteban Chiquito Enao.