Violino - preaccademico


Nato nel 1961 studia con Giuseppe Principe al Conservatorio di Napoli diplomandosi a 18 anni con il massimo dei voti e la lode. Ha perfezionato i suoi studi all’estero con Vibor Varga, Corrado Romano, Alberto Lysy e Jehudi Menuhin vincendo importanti concorsi. Ancora giovanissimo, inizia una carriera solistica di grande successo tale da permettergli di sviluppare un repertorio di oltre 30 concerti che ha eseguito con le maggiori orchestre in Europa e nel mondo. Si è esibito come solista nelle sale più prestigiose d’Europa: Barbican, Royal Festival Hall, Wigmor Hall, Concertgebouw, Musikverein e Konzerthaus di Vienna; ha suonato con le più importanti Orchestre italiane, Rai di milano e Napoli, S.Cecilia a Roma, La Fenice, collaborando con direttori quali Peter Maag, Gianandrea Gavazzeni, Hans Graf, Moshe Atzmon, Muhai Tang, Michel Stern, Paavo Jarvi, Roberto Abbado. Lo hanno visto ospite i più importanti Festival europei: Bergamo e Brescia, Luglio di Capodimonte, Edinburgh, Montpellier, Wiener Musiksommer, Haydn- Festspiele, Tivoli, Cambridge, Mozart-Fest Wurzburg. Ha effettuato numerose registrazioni televisive e radiofoniche dei suoi concerti in tutto il mondo ivi comprese per la BBC. Descritto “esperto Mozartiano” dalla stampa internazionale, dopo la sua prima comparsa al Festival di Edimburgo nel 1987, Andrea Cappelletti si è fatto conoscere per le sue interpretazioni dei compositori classici viennesi, inoltre è sua cura includere nei suoi programmi pagine meno frequentate della scuola italiana: Viotti, Pergolesi, Busoni e Respighi. Le sue registrazioni di concerti del barocco italiano, nonchè l’incisione integrale dei concerti di Mozart (European Community Chamber Orchestra) sono state accolte con entusiasmo dalla critica musicale internazionale, come pure la prima registrazione delle sonate per violino solo di Tartini, la Manhnheimer sonate di Mozart per violino e pianoforte con Vovka Ashkenazy, i concerti di Haydn con la Scottish Chamber Orchestra (Dir. James Blair), le “Quattro stagioni” di A. Vivaldi con la stessa orchestra (Dir. Ivor Bolton). Particolare interesse ha suscitato l’incisione del Concerto Gregoriano e del “Concerto all’antica” di Respighi con la Philarmonia di Londra, direttore Mathias Bamert.
In campo didattico, tiene numerose Masterclass all’estero ed attualmente insegna violino presso la Scuola di Musica di Fiesole.
Andrea Cappelletti suona uno Stradivari del 1726.