Musicami

CaMu – Casa della Musica di Arezzo
Musicami

Sin da bambina, ha una grande passione per il canto, che coltiva con esperienze corali amatoriali. 
Dopo la maturità intraprende lo studio del canto sotto la guida di M.V. Romano e si diploma con il M° N. Panni presso il Conservatorio "L. D'Annunzio" di Pescara.
Passando attraverso esperienze corali professionali in età giovanile (Teatro Petruzzelli di Bari, Rai di Roma, Synbolon Ensemble), arriva ad una formazione vocale solistica. Si specializza con A. Tomaszewska, R. Straffi, A. Kraus, C. Desderi. Risulta vincitrice del Concorso Cascinalirica ’93 ed incide un cd di musiche di G. Albanese. L'attività svolta le dà la possibilità di incontrare ed arricchirsi dell'esperienza di vari direttori e registi: D. Renzetti, C. Desderi, U. Cattini, N. Samale, S. Sanna, M.Della Chiesa D’Isasca, N. Paszkowski, D. Giorgi, J.C. Plaza, V. Bertinetti, S. Vizioli, M. Zanotto, M. Cappelletti, F. Micheli. Ricopre ruoli quali Giulietta ne Il piccolo spazzacamino di B. Britten, lo Scoiattolo ne Lo scoiattolo in gamba di N. Rota, Amore ne L'incoronazione di Poppea di C. Monteverdi, Marcellina ne Le nozze di Figaro di W.A. Mozart, Serpina ne La serva padrona di G.B. Pergolesi, e Cagnaragna ne Tana per Candragopoli, opera contemporanea di E. Mara Bossero.
Tra le esecuzioni concertistiche la Messa in do maggiore op. 86 di Beethoven, il Requiem di Mozart, Il Rubrum Laudis di C. Crivelli, la Kronung-Messe di Mozart, la Petite Messe Solennelle di G. Rossini, lo Jephte di G. Carissimi, la Missa sacra op. 147, Neujarslied R. Schumann e, in forma di concerto, le opere Beatrice di Tenda di V. Bellini, Tutti in maschera di C. Pedrotti, Stella di C. De Nardis e Parisina di P. Mascagni, ricoprendone i ruoli principali.
Ha avuto inoltre occasione di prestare le sue competenze nell’ambito del teatro musicale come aiuto regista presso il Teatro Borgatti di Cento nella produzione del Cosi fan tutte di W. A. Mozart.
La vita e l’attività professionale la spingono a ricercare e a sperimentare metodi e discipline varie per affinare la consapevolezza di sé e del respiro, componenti fondamentali della sua espressione artistica. Così approda nel 2001 alla conoscenza della Music Learnig Theory del prof. Edwin Gordon e frequenta primo e secondo livello del Corso Nazionale di Formazione “L’educazione Musicale del bambino da 0 a 6 anni” secondo il principio della Guida Informale. Nel 2007, dopo un seminario di perfezionamento, inizia la sua attività didattica.
Tra il 2008 e il 2010 frequenta il Corso Nazionale di formazione “L’Istruzione Formale secondo la Music Learning Theory” per l’insegnamento ai bambini dai 6 ai 9 anni.
Dal 2007 a Ottobre 2013, quale membro interno dell’AIGAM, svolge seminari e laboratori di formazione permanente. Da allora continua la sua formazione frequentando i workshop di primo e secondo livello su “L’insegnamento strumentale secondo la Music Learnig Theory” per gli strumenti a fiato, docente D. Alexander,  i corsi “Music Moves for Piano” per l’insegnamento del pianoforte, docente M. Lowe, “Teacher effectiveness training”, a cura della psicologa Ineke Dunselman, “La musica in dialogo con la mente - La lettura con il Do mobile”, tenuto dal Prof. A. Odone, “La didattica dell’improvvisazione”, docente C. Azzara, e “Audiation, strumento e improvvisazione”, docenti Azzara e Alexander.
Nel 2013, insieme ad altri colleghi, fonda l’Audiation Institute.