Violoncello - Corsi di Perfezionamento

Vincitore del primo premio al XX Concorso Internazionale J.S. Bach di Lipsia, Paolo Bonomini è attualmente primo violoncello della Camerata di Salisburgo, e assistente di insegnamento di Jens Peter Maintz all'Universität der Künste di Berlino. È anche regolarmente invitato come assistente di Antonio Meneses presso la Hochschule der Künste di Berna.

Il suo primo CD (“Violoncello italiano”), pubblicato da Genuin Classics, è stato accolto dalla critica con recensioni particolarmente favorevoli ed eletto “CD del mese” da Fono Forum, una delle principali testate musicali tedesche. La rivista italiana Archi ha parlato di "bellezza e qualità non comuni" a proposito del lavoro.

Membro fondatore del Trio Boccherini, Paolo Bonomini gode di un'attiva carriera internazionale di musica da camera e si è esibito in rinomate cornici quali Wigmore Hall, Konzerthaus di Berlino, Bach-Archiv a Lipsia, MITO Festival.
Ha anche suonato nei più importanti teatri italiani insieme a Giovanni Sollima, nell'ambito del progetto "Tenebrae, il principe dei Musici" e ha collaborato con altri musicisti di fama internazionale come Salvatore Accardo, Bruno Giuranna, Franco Petracchi, Bruno Canino, Mario Brunello, Lucas Macias Navarro, Herbert Schuch, Tommaso Lonquich, Avo Kouyoumdjian.

È stato invitato ad esibirsi come primo violoncello presso la Deutsches Symphonie-Orchestre di Berlino e la Mahler Chamber Orchestra, e collabora regolarmente come violoncello solista con Camerata Bern e la Deutsche Kammerphilharmonie di Brema. Inoltre, ha suonato alla Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks e alla Luzern Festival Orchestra, e ha suonato sotto la direzione di Claudio Abbado, Mariss Jansons, Riccardo Muti, Daniel Harding, Herbert Blomstedt, Sir Roger Norrington e Yannick Nézet-Séguin.

Nel 2020 la sua registrazione dei Trii op.9 di Beethoven con il Trio Boccherini (Suyeon Kang, violino e Vicki Powell, viola) per Genuin Classics ha ricevuto recensioni entusiastiche.

Nello stesso anno ha curato l'edizione critica delle “Sei Sonate per Due Violoncelli” di Tommaso Giordani, pubblicata da Armelin Musica.

Paolo debutta come solista in orchestra all'età di 15 anni, con il concerto per violoncello di Camille Saint-Sæns. Ha suonato come solista con orchestre in Europa, Sud America e Australia, tra cui Camerata Berna, Sinfonie Orchester Biel, Pauliner Kammerorchester, Odessa Chamber Orchestra, Virtuosi di Praga, Orchestra del Festival Pianistico di Brescia e Bergamo e Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza.

Ha completato i suoi studi alla Hochschule der Künste Bern e all'Universität der Künste Berlin come studente di Mario Brunello, Antonio Meneses e Jens Peter Maintz, e ha partecipato a masterclass con Giovanni Sollima, Enrico Dindo e David Geringas. Ha ricevuto un'ulteriore formazione in musica da camera da Rainer Schmidt alla Hochschule für Musik di Basilea.

Paolo Bonomini si esibito più volte in diretta su Radio RAI 3, sia come solista che in formazione da camera. Suona attualmente un violoncello di Andrea Guarneri, per gentile concessione della Boubo Music Fondation.