La matinée alla Piccola Casa della Divina Provvidenza è interamente affidata ai giovani chitarristi polacchi dell’Erlendis Quartet, che impaginano un programma di originali trascrizioni da lavori pianistici ed orchestrali: in apertura Ma Mère l’Oye, la celebre raccolta di fiabe di Ravel originariamente concepita per pianoforte a quattro mani, poi due Danze slave di Antonín Dvořák, Dumka op. 72 n. 2 e Furiant op. 46 n. 8; si prosegue con una Polka di Dmítrij Šostakóvič, dal balletto The Golden Age e tre pezzi dalla suite Andalucia di Ernesto Lecuona y Casado, compositore spagnolo del secolo scorso.


Il concerto fa parte della sessione 2019 dell’Accademia Europea del Quartetto che si svolge nell’ambito dell’ECMA, l’European Chamber Music Academy. Gli ensemble selezionati animano gli spazi della Scuola con lezioni, incontri e prove, sotto la guida di un gruppo di docenti di altissimo livello, coordinati dal direttore artistico Antonello Farulli: saranno a Fiesole Patrick Jüdt, Johannes Meissl, Dirk Mommertz, Andrea Nannoni e Petr Prause.

Ingresso libero