Il Festival del Quartetto 2019 si conclude alla Chiesa di S. Domenico, dove tre quartetti d’archi si alternano il 19 luglio (ore 21:30). L’apertura è nel segno di Mozart, di cui l’Auner Quartet eseguirà il Quartetto n. 4 in do maggiore K.157; poi Leoš Janáček, con il Quartetto n. 2 “Listy důvěrné” (Lettere intime) nell’esecuzione del Quartetto Echos ed infine Beethoven, di cui ascolteremo il Quartetto in fa maggiore "Razumovski" op. 59 n. 1, grazie ai giovani austriaci del Marc Aurel Quartet.


Il concerto fa parte della sessione 2019 dell’Accademia Europea del Quartetto che si svolge nell’ambito dell’ECMA, l’European Chamber Music Academy. Gli ensemble selezionati animano gli spazi della Scuola con lezioni, incontri e prove, sotto la guida di un gruppo di docenti di altissimo livello, coordinati dal direttore artistico Antonello Farulli: saranno a Fiesole Patrick Jüdt, Johannes Meissl, Dirk Mommertz, Andrea Nannoni e Petr Prause.


Ingresso libero