L'Accademia Europea del Quartetto accoglie nuovamente l'invito del Ravenna Festival, presentando uno dei suoi ensemble: quest’anno la prestigiosa ribalta ospita il Quartetto Echos, che sarà protagonista del concerto del 1° luglio alle 21:30 presso il Chiostro della Biblioteca Classense.


Il complesso torinese, formatosi nel 2013, ha al suo attivo importanti affermazioni, tra cui il Premio Abbiati “Piero Farulli” nel 2017.
A Ravenna presenterà un programma che muove dalle inquietudini tardo-romantiche del giovanissimo Anton Webern in Langsamer Satz per soffermarsi sulla febbrile scrittura di Janàček, che in sole tre settimane -tra gennaio e febbraio 1928- completa col Quartetto n. 2 Listy důvěrně (lettere intime) il suo diario sentimentale. La conclusione è affidata alla limpida creatività mozartiana, con il Quartetto in do maggiore “delle dissonanze” K. 465.