L’edizione 2021 di The State of the Union (dal 6 all’8 maggio) segna il decennale della manifestazione promossa dall’Istituto Universitario Europeo di Fiesole. In collaborazione con il Parlamento Europeo, l’iniziativa ospita quest’anno l’8 maggio un evento nell’evento, denominato #SOU4YOU – Bringing the State of the Union Closer to Citizens, creato allo scopo di avvicinare la cittadinanza ai valori dell’Europa unita, con una giornata di musica, teatro, interventi e dibattiti.

Saranno due ensemble di fiati fiesolani a chiudere #SOU4YOU, nella maestosa cornice del Teatro Romano di Fiesole, alle ore 18.15.
Guidate dall’oboista Paolo Grazia, musicista di grande esperienza e docente della Scuola dal 1988, le due compagini eseguiranno un breve programma musicale che si aprirà con l’Inno Europeo per proseguire con la Sonata pian e forte di Giovanni Gabrieli e concludersi con la Serenata in mi bemolle maggiore op. 7 di Richard Strauss.
Nel tardo ‘500 Giovanni Gabrieli è a tutti gli effetti un musicista “europeo”, molto noto nei paesi di lingua tedesca (dove ha completato la sua formazione), e raggiunto a Venezia da tanti giovani musicisti che scelgono l’Italia per perfezionarsi; la sua scrittura è ricca di colori e la celebre Sonata pian e forte (1597), è la prima composizione a riportare nel titolo un esplicito riferimento alle dinamiche.
Richard Strauss è un giovanissimo compositore quando, nel 1881, scrive la Serenata op. 7, in un solo movimento (Andante), ispirata a modelli classici ma già ricca di un gusto sicuro e personale nell’ideazione e nella strumentazione.