Il corso accademico di maestro collaboratore è il percorso formativo che permette ai giovani musicisti il conseguimento del Diploma Accademico di I livello di Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM), equivalente ad una laurea universitaria triennale.

 

Il percorso formativo si avvantaggia della possibilità di partecipare al programma Erasmus+, effettuando alcuni periodi di studio all’estero e approfittando della presenza alla Scuola di prestigiosi docenti stranieri, per i quali è attiva la stessa formula.

Durante il Triennio i giovani musicisti acquisiscono le competenze tecniche, la preparazione culturale e la consapevolezza critica adeguate a ricoprire il delicato ruolo di maestro collaboratore.

Particolare rilievo sarà conferito allo studio delle metodologie relative all’accompagnamento pianistico e alla concertazione delle parti vocali, alla lettura estemporanea, alla tecnica direttoriale e alla pratica del basso continuo.

Tali obiettivi richiedono una cospicua attività di tirocinio e l’approfondimento degli aspetti storici, stilistici ed estetici del linguaggio delle varie epoche, con particolare riferimento al teatro musicale.

Tra gli obiettivi formativi del corso anche l’acquisizione di adeguate competenze relative ad una seconda lingua comunitaria.

PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI

Il corso offre allo studente possibilità di impiego nei seguenti ambiti:
- Accompagnatore pianistico per il repertorio vocale, lirico e da camera
- Collaboratore pianistico per il repertorio strumentale
- Tutte le figure professionali previste nell'organico delle fondazioni lirico-sinfoniche e discipline del relativo CCNL: maestro aggiunto di palcoscenico e di sala, maestro alle luci, aiuto maestro del coro, maestro collaboratore di palcoscenico, maestro suggeritore, maestro collaboratore di sala.

Il corso accademico di I livello di maestro collaboratore è autorizzato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca con D.M. n.685 del 05/08/2013 (LINK) e con D.M. n. 685 del 09/08/2017 n.613 (LINK) e con D.M. 10.04.2018 n. 278 (LINK).