Mercoledì 13 gennaio, nel giorno in cui la Scuola ha festeggiato per tanti anni il compleanno del Maestro, è stato presentato il libro “La linea fiesolana. La felice utopia di Piero Farulli”, curato da Eleonora Negri per la collana “La scena fiorentina” diretta da Andrea Di Bari ed edito da Nardini.


Attraverso le voci di chi lo ha conosciuto da vicino, dei testimoni della sua attività di concertista, didatta e operatore culturale, il libro ricostruisce le caratteristiche della linea di pensiero e dell’impronta lasciata da Farulli nel mondo musicale, anticipatrice di una visione del ruolo sociale e politico della musica a tutt’oggi all’avanguardia in ambito internazionale.
Eleonora Negri, curatrice del volume e docente fiesolana, è musicologa e svolge attività di ricerca e didattica per università e istituzioni musicali nazionali ed estere.
Tra i tanti interessanti contributi un’intervista ad Adriana Verchiani Farulli e molte testimonianze: Roberto Abbado, Aldo Bennici, Mauro Ceccanti, Sandro Cappelletto, Mario Messinis, Antonello Farulli, Lorenza Borrani, Edoardo Rosadini, Maria Luisa Dalla Chiara, Lorenzo Cinatti, Anna Ravoni, Claudio Martini, Sergio Cofferati, Mario Sperenzi e la stessa curatrice.
Il libro è disponibile presso la portineria della Scuola versando una donazione dall’importo minimo di 15 euro (a fronte di una donazione di 20 euro, insieme al libro sarà possibile ricevere una mascherina con il logo della Scuola): il ricavato sarà destinato alla costituzione di borse di studio per i giovani musicisti fiesolani.