Canto - Corsi di perfezionamento

Originaria di Casole d’Elsa (SI), Patrizia Ciofi è unanimemente riconosciuta come uno dei soprani più in vista della sua generazione.
La flessibilità della sua voce le permette di affrontare un ampio repertorio che va dal periodo barocco fino al 20esimo secolo, che si tratti di opera, oratorio o recitals.


La sua carriera internazionale la vede esibirsi sulle più grandi scene liriche del mondo: Scala di Milano, Covent Garden di Londra , Opéra National di Parigi, Staatsoper di Vienna e di Monaco, Teatro Real di Madrid, Liceu di Barcellona, Deutsche Oper di Berlino, Opernhaus di Zurigo, Lyric Opera di Chicago, Teatro la Fenice di Venezia, New National Theater di Tokyo, Grand Théâtre di Ginevra, Maggio Musicale Fiorentino, Le Chorégies d’Orange, Théâtre des Champs-Elysées di Parigi, Teatro San Carlo di Napoli etc. Canta sotto la bacchetta dei più grandi direttori d’orchestra quali Riccardo Muti, Antonio Pappano, Zubin Mehta, Seiji Ozawa, Myung-Whun Chung, Lorin Maazel, John Nelson, Richard Bonynge, James Conlon, Kent Nagano, Daniel Oren, Alberto Zedda, Roberto Abbado, Evelino Pidò, Maurizio Benini, René Jacobs, Alan Curtis, Fabio Biondi, Ottavio Dantone, Emmanuelle Haïm, Christophe Rousset etc
Collabora con registi del calibro di Robert Carsen, Laurent Pelly, Vincent Boussard, David McVicar, Luc Bondy, Damiano Michieletto, Andrei Serban, Pier Luigi Pizzi, Luca Ronconi, Yanis Kokkos, Pier’Alli, Francesca Zambello, Claus Guth…
Tra le opere da lei interpretate citiamo, tra le altre, la Traviata, Rigoletto, Falstaff e Luisa Miller di Verdi, Sonnambula, Capuleti e Montecchi, Puritani e Norma di Bellini, Lucia di Lammermoor, Don Pasquale, Elisir d’amore, Fille du Régiment, Viva la mamma e Maria Stuarda di Donizetti, Tancredi, Turco in Italia, Le nozze di Teti e Peleo, Adelaide di Borgogna, Zelmira e Il signor Bruschino di Rossini, Les Contes d’Hoffmann di Offenbach, Bohème, Gianni schicchi e La Rondine di Puccini, Manon e Cendrillon di Massenet, Pecheurs de Perles e Carmen di Bizet, Les Huguenots di Meyerbeer, Don Giovanni, Nozze di Figaro, Così fan tutte, Idomeneo, Clemenza di Tito, Il flauto magico e Il ratto dal serraglio di Mozart, Alcina, Radamisto, Siroe e Tamerlano di Haendel etc.
La sua ricca discografia conta numerose opere rare come La Straniera di Bellini, Pia de’ Tolomei di Donizetti, Il Crociato in Egitto, Robert le Diable e Dinorah di Meyerbeer, Chérubin di Massenet, Benvenuto Cellini di Berlioz, Bajazet e Mottetti di Vivaldi, Le Nozze di Figaro di Mozart e Duetti di Haendel con Joyce di Donato etc.